Trani, Salvatore Annacondia in un'intervista: «Volevo uccidere Totò Riina in quell'attentato»

Non se ne sentiva parlare da anni ormai, non si sapeva più dove fosse né "chi" fosse dopo la decisione di collaborare con la giustizia. Salvatore Annacondia aveva cambiato totalmente vita, nome e luoghi di residenza.


Poco meno di due settimane fa però ha rilasciato un'intervista alla rivista Sette, allegato settimanale del Corriere della Sera. Conosciuto nell'ambiente come "Stumpielle", Annacondia è stato un boss (tranese) di grande peso sull'asse del traffico della droga tra Bari e Milano.


Settanta omicidi di cui si è macchiato, intermediario tra la mafia del nord e quella della Sicilia più profonda. Dal momento in cui ha iniziato a parlare, ha fatto nomi e raccontato fatti che fino ad ora non sono stati presi in considerazione fino in fondo sui rapporti tra la politica e il malaffare, come ad esempio la "testimonianza indiretta" di una telefonata tra Licio Gelli e Giulio Andreotti su presunte pressioni per un processo a carico degli Amodeo.


Ora ritorna a parlare e lo fa pubblicamente su una rivista nazionale, spiattellando una notizia fino ad ora sconosciuta.


Annacondia ha parlato di un fallito attentato a Como ai danni di Totò Riina, u curtu. L'episodio ha scatenato subito reazioni nel mondo politico e della mafia. Un attentato, così come raccontato da "Stumpielle", organizzato unitamente da Sacra Corona Unita e 'ndrangheta ai danni dei vertici di Cosa Nostra. Una cosa impensabile come sottolinea Salvatore Lupo (storico e studioso della mafia siciliana), "ai piani alti queste cose non potevano accadere".


Poi perchè, proprio Annacondia (uno dei pochissimi pugliesi affiliati a Cosa Nostra) avrebbe dovuto essere coinvolto in questo attentato così importante nell'ambito mafioso?


Anche Maritati, attualmente senatore del Pd, è stato "citato" da Salvatore Annacondia. All'epoca infatti Maritati era vicepresidente della Commissione Giustizia, lui però conferma di non aver mai saputo o ascoltato nulla sulla vicenda durante gli interrogatori.


«Probabilmente Annacondia ricorda male, e se avesse reso informazioni attinenti alle stragi, furono certamente tramesse ai procuratori di Firenze, Palermo e Roma» dice Maritati.


In ogni caso, le registrazioni dovrebbero essere in possesso della DDA di Bari o nella banca dati della Procura Nazionale Antimafia. Dopo anni di silenzio (arrestato nel 1991) e gli ultimi due anni circa vissuti in carcere, Salvatore Annacondia ritorna a parlare raccontando un episodio che potrebbe cambiare ancora una volta le dinamiche di un processo storico e umano corrotto e pieno di nefandezze o essere accantonata come una delle tante versioni di uomini che spesso hanno cercato di confondere idee ed eventi.


Una notizia che pubblichiamo oggi, giorno in cui ricordiamo il sacrificio del magistrato Paolo Borsellino che esercitava la propria missione con profondo impegno e grande coraggio, dedicando ogni sua energia a respingere con rigorosa coerenza la proterva sfida lanciata dalle organizzazioni mafiose allo Stato democratico. Nonostante le continue e gravi minacce, proseguiva con zelo ed eroica determinazione il suo duro lavoro di investigatore, ma veniva barbaramente trucidato in un vile agguato, tesogli con efferata ferocia, sacrificando la propria esistenza, vissuta al servizio dei più alti ideali di giustizia e delle Istituzioni (medaglia d'oro al Valor civile).


 

CONDIVIDI

Notizie del giorno

Vigor Trani - Ostuni: 1 - 0. Dopo tanta attesa arriva il gol del vantaggio: Manzari regala i primi tre punti Caso discarica di Trani, la minoranza chiede all'Amiu le carte e preparano un dossier: «I cittadini devono sapere» AGGIORNATO. Brindisi alla festa del Pd di Trani, Tortosa (Udc/Ncd) corregge il tiro: «L'ho fatto per partito, non per auspicare la caduta del sindaco. E Corrado ne respinge le dimissioni Appuntamento con Trani, l'ospite di oggi è Michele di Gregorio Riparte Bombo Sport: appuntamento oggi alle 15.20. Ecco l'intervista a mister Costantino Calcio allo stadio di Trani anche il lunedì: lo promuove il Centro di salute mentale dell'Asl Bt facendo scendere in campo il volontariato Apulia Trani, oggi secondo impegno in Coppa Italia Trani: "America" vince la seconda edizione di "Corti di casa" FOTO. Trani international festival, il contest della «tiedde» alla signora Iurilli. In chiusura, anche i Dirotta su Cuba e lo Street festival Tif teatro, al castello di Trani tre giorni di ispirazione spagnola con «Los elementos». Costo, 8 euro Dieci anni fa la Comunità ebraica tornava a Trani. E, oggi, la Giornata europea Trani, prosegue il solenne settenario per l'Addolorata. Domani la memoria liturgica Palazzo Beltrani, da questa sera due nuove mostre a cura di Lucia Rosa Pastore Anteas Trani impegnata oggi nel volontariato all'Ipercoop Andria Estate di Trani, le mostre in cartellone: Lasala e Tolomeo gli ultimi artisti del cartellone Trani, la confraternita della Madonna dell'Apparizione ricorda i fatti del '43: solenne celebrazione il prossimo 17 settembre Quando i miei figli restano a casa, dove vanno? Internet, che paura! Se ne parlerà a Trani con lo psicoterapeuta Massimo Giuliani Vigor Trani, partita ufficialmente la campagna abbonamenti 2014-2015 Il «classico» ritorna: in edicola, con «Il giornale di Trani», c'è «Tuttocalcio» Il Giornale di Trani è in edicola: «Che tasse». Fine estate con avvisi di pagamento, caso Amiu e gestione impianti sportivi Trani vista e segnalata dai cittadini, cambia il numero del nostro servizio Whatsapp: 373.8720314 AGGIORNATO. «I luoghi del Fai», San Domenico immobile (2836) e Pisa (21.106) vola ancora. Il link e la video-guida per votare Ignora i divieti e si schianta sugli scogli: paura per un peschereccio di Trani nel porto di Molfetta Gestionale tributi del Comune di Trani, archiviazione per tre: "Il fatto non sussiste" Trani: dopo "Il cibo va in trasferta", stasera la premiazione del "Tiella contest" Staffetta al comando della Guardia di finanza di Trani: Alessandro Tricase va a Reggio Calabria e, da Trieste, arriva Andrea Gobbi Ospedale di Trani, Avantario (Pd): «L'emergenza è costante ed il silenzio assordante» Protezione civile a Trani, Laurora (Pd): «Tutte le stranezze di una determina da 6mila euro»