Trani, dal cassonetto alla parrocchia: a Santa Chiara il pane riprende valore

Pane per tutti. È questo il titolo o se preferite il nome del progetto che vorrei si portasse a compimento nella parrocchia di S. Chiara in Trani. Per la verità non è stato formulato prima il progetto poi si è iniziato a lavorare, ma il tutto è avvenuto e si sta realizzando all’inverso.


Alcuni mesi fa, siamo intorno aprile – maggio 2013 il parroco don Alessandro Farano, ha cominciato a raccogliere il pane non venduto da un panificio nei pressi dell’ospedale di Trani e donarlo ai poveri. Era un quantitativo esiguo che nella migliore delle ipotesi era sufficiente per due o tra famiglie (ogni giorno).


Da subito il parroco ha coinvolto la mia persona in qualità di diacono della Parrocchia e subito abbiamo pensato di bussare a un Minimarket (al quale fanno capo altri tre Esercizi Commerciali). L’assenso di questa mini catena di negozi alimentari ha fatto balzare la raccolta quotidiana di pane di altre sei – sette famiglie al giorno.


Dopo circa un mese rendendoci conto che il pane che ci donavano era più o meno costante, ho proposto al parroco di cercare di allargare il numero dei panificatori, visto che i bisognosi con la tecnica del passa parola aumentavano ogni giorno e non si riusciva a dare a tutti un pezzo di pane. Infatti il parroco che, in questo periodo provvedeva di persona alla distribuzione era costretto, suo malgrado, a turnificare ogni giorno le famiglie a cui dare il pane.


Nel mese di luglio 2013 sono stati contattati altri Panificatori ai quali abbiamo bussato affinchè donassero tutti i prodotti invenduti (pane, focacce, pizze, cornetti, ecc.), con un gesto di carità, ai poveri.


Ad oggi tutti quelli che abbiamo contattato hanno dato la propria adesione; qualcuno quasi a scusarsi ha manifestato che il suo invenduto era esiguo però lo dava con il cuore. A queste persone nel ringraziarle è stato ricordato che il mare è formato da tante piccole gocce, senza le quali il mare non esisterebbe.


Al momento in cui scriviamo i panificatori e Market che aderiscono a questa iniziativa di solidarietà ammontano a undici; non disperiamo di allargare questo numero ad altri esercizi commerciali.


Di pari passo si è formato un gruppo di Volontari della Parrocchia affinchè il lavoro da compiere sia organico prevedendo l’impegno continuo di più persone capaci di svolgere tutti gli adempimenti, in modo intercambiabile, per portare avanti il progetto.


Come funziona in concreto questo progetto?


Ogni giorno, dalle otto alle nove del mattino, si procede a raccogliere il pane, le focacce, i dolci invenduti del giorno prima e destinati al macero, presso alcuni Panifici e esercizi alimentari della Città.


E’ grazie alla disponibilità e generosità di questi negozi alimentari che permettono ai Volontari di prestare questo servizio nella completa gratuità, nell’anonimato e soprattutto nel silenzio.


Mi sembra opportuno aggiungere che questa gratuità di queste persone si traduce ogni giorno con il mettere del proprio denaro quale il combustibile dei mezzi di trasporto e l’acquisto del materiale (buste alimentari per il confezionamento degli alimenti), per realizzare questa azione di carità.


Ogni giorno presso la sacrestia della Parrocchia di S. Chiara dalle 9,00 alle 10,30 avviene la distribuzione del pane-focacce-pizze-cornetti a 40/50 famiglie provenienti da tutti i quartieri della Città.


A volte, quando riceviamo del cibo cotto, frutta e verdura invenduti del giorno prima o destinati al macero, distribuiamo anche quelli.


Il nostro sogno è quello di farci conoscere da tutte le persone che operano nel settore alimentare della città di Trani affinché il tanto cibo che viene buttato possa essere recuperato e donato alle famiglie che ogni giorno hanno difficoltà a sbarcare il lunario.


La gioia che si prova nel donare e sempre più grande di chi riceve!


Provare per credere!


Il Parroco Can. Alessandro Farano, il diacono e tutti i Volontari ringraziano quanti vorranno sostenere questa nobile causa, le famiglie destinatarie della carità donata ringraziano in anticipo per tanta generosità.


Diac. Michele Riondino

CONDIVIDI
PUBBLICITA' Game People

Notizie del giorno

Auto fuori strada fra Trani e Barletta: due vittime ed un ferito grave La Fondazione Seca non va in vacanza: Trani, musei aperti anche a ferragosto Santo Graal di Trani, stasera tributo a Pino Daniele A Trani la pop art con "Pop five": esposizione di quadri di pop art fino al 20 agosto Palazzo Beltrani, fino al 26 agosto la personale di Dario Agrimi: “Scatola nera” Fino a venerdì prossimo, nella villa comunale di Trani, la mostra personale di Vincenzo Posa «Attraversare un parco, piuttosto che un sottopassaggio»: passaggio a livello, giovedì prossimo alcune associazioni presentano il progetto Trani religiosa, il programma della festa liturgica in onore di san Magno Infopoint di Trani, nuovi appuntamenti estivi: venerdì ritorna il tour guidato Estate di Trani, sabato prossimo a Santa Geffa torna Cavo fest Estate di Trani, il programma giorno per giorno Estate di Trani, per "Fuori museo" lunedì prossimo doppio appuntamento: l'attore Alessandro Haber e, a seguire, concerto di De Gregori Trani e i furti d’auto ai danni dei turisti: un’altra storia, ma dal “quasi lieto fine” «Trani, il mare è solo l’inizio»: dopo tre anni, l’amministrazione Bottaro si fa autopromozione. Non mancano le polemiche Dossier Legambiente sulle spiagge libere, Puglia la regione italiana più virtuosa Inizio del nuovo anno sociale al Lions di Trani. Nuovo presidente, Nicola Pirulli Settimana medievale a Trani, anche ieri in migliaia alla manifestazione Trani, ci risiamo: nuovo furto di auto ai danni di un turista Trani, l'amministrazione annuncia la risistemazione della rotonda di via Istria. Sarà a cura di un'azienda privata Ritrovata auto cannibalizzata in località "Palombe", al confine tra Trani e Bisceglie L’olio di Trani protagonista di un progetto di Comune e Gal Ponte Lama candidato a finanziamenti regionali Minore con birra fuori orario: multato il titolare di una pizzeria di Trani. Prevenzione e repressione di Polizia locale e Carabinieri Amet e Amiu, bilanci chiusi con utili: ecco come saranno destinati “Chocolat”, della compagnia Costellazione, festeggia a Trani il suo sesto anno di repliche. E chiude la rassegna “Racconti tra gli ulivi” Basta con le «papere» dei portieri: a Trani, quella vera sta facendo felice un intero quartiere Al Trani arriva un giocatore buono per tutti i ruoli: è il 23enne Mattia Negro Il caso del bagnante senza nome soccorso a Trani arriva a «Chi l'ha visto»: ecco la collana che indossava. La prognosi resta riservata Francesca Loprieno, l’artista di Trani che ha conquistato la Francia Trani, in via Mario Pagano dissuasori ancora a singhiozzo. Di Lernia: «Hanno fatto il loro tempo, presto il varco» Macchinette e dintorni, a Trani spesi 80 milioni nel 2017. M5s: «Un regolamento comunale non è più procrastinabile» Ancora pietre contro la cappella nell'agro di Trani: la porta in vetro era appena stata riparata Alberi infestati, 1.700 euro a ditta di Trani per la bonifica Pazienti oncologici, il Comune di Trani organizza incontri per il corretto smaltimento dei loro rifiuti “Passeggiando tra i paesaggi geologici della Puglia”: c’è tempo fino al 30 settembre per partecipare al concorso fotografico
PUBBLICITA' Fondazione Seca