L'arcivescovo di Trani nel solco di don Tonino Bello: «Per me è un modello. Accoglieremo tutti, a braccia aperte»

Un vescovo che arriva nella città di cui sarà capo della diocesi e che, per prima cosa, va ad incontrare un gruppo di immigrati, cerca subito di lasciare un segno, un'impronta su quella che sarà la sua missione, su come intenderà svolgere il suo ministero sacerdotale nella nostra comunità diocesana .


La visita agli ospiti del dormitorio Caritas di via Dalmazia, intitolato a Monsignor Giovan Battista Pichierri, suo compianto predecessore, sembra pienamente in linea con le dichiarazioni rese da don Leonardo nel corso della video intervista rilasciata a Costantino Coros, capo ufficio stampa della diocesi di Velletri, nella quale invia un messaggio di pace nel segno dell' accoglienza e solidarietà e, soprattutto, nel solco della testimonianza di don Tonino Bello, l'indimenticato vescovo di Molfetta cui, da oggi, don Leonardo si sente ancora più legato per la circostanza che l'ha voluto a capo di una diocesi confinante con quella molfettese.


La Puglia è già stata terra di forte ispirazione cristiana e don Tonino Bello è stato una guida per molti. Fra questi, don Leonardo se ne sente pienamente coinvolto: «Il messaggio della pace di capodanno, di Papa Francesco, quest'anno è stato centrato proprio sul tema degli immigrati e sugli atteggiamenti che dovremmo avere nei loro riguardi. Le sue parole fanno molto pensare a don Tonino Bello che, come oggi il Papa, ci ha mostrato come accogliere queste persone, proteggerle, promuoverle, integrarle nei nostri ambiti di vita. Don Tonino Bello, aprì loro le porte di casa sua, le fece abitare con lui, diede loro un'accoglienza che diventò protezione, promozione e integrazione. È molto bello quello che lui ha realizzato a Molfetta, nella normalità della sua vita, nella semplicità ed immediatezza di rispondere all'appello di queste persone. Un messaggio per la pace da lui scritto un po' di tempo fa, ma rimasto indelebile e cui tutti, oggi, tendiamo ad ispirarci».


Ma quale rapporto, più specificatamente, lega don Leonardo a don Tonino? «Da sacerdote - risponde il neo arcivescovo di Trani - ho potuto conoscere di lui, quando era in vita, le tante testimonianze e gli scritti. Per un cristiano, per un sacerdote, non può non essere un punto di riferimento e, visto che è stato vescovo di una diocesi confinante con la mia, io mi sento già in qualche modo appartenente a quella terra ed a quella diocesi. A maggior ragione - fa sapere don Leonardo - don Tonino sarà per me un modello di riferimento, come vescovo, nella sua vicinanza ai giovani, nella sua apertura verso i più poveri, nella sua accoglienza nei confronti degli stranieri e degli immigrati. Nessuno può dimenticare quello che lui ha fatto quando ha accolto queste persone addirittura in casa sua, in episcopio».

CONDIVIDI
PUBBLICITA' Antiche Arcate

Notizie del giorno

Arriva il vescovo a Trani, sabato le scuole chiuderanno alle 11 Trani, iniziate le riprese di "Un nemico che ti vuole bene", con Diego Abatantuono Comune di Trani fuori dal San Paolo, il dirigente del De Amicis: «Adesso diteci dove portare 234 bambini, perché non lo avete scritto da alcuna parte» Polizia locale, intensificate sul territorio di Trani le attività di controllo sul conferimento dei rifiuti Trani e gli incivili dei rifiuti: in piazza Cittadella, nel cassonetto, ci finisce anche il televisore Un defibrillatore ogni mille abitanti, volontari formati per usarlo: firmato il protocollo del progetto “Trani città cardioprotetta” Trani, dopo quarant'anni nuovi cordoli sul lungomare Chiarelli. E, nelle aiuole, tante «case» per gatti Bonifiche ambientali, la soddisfazione di Sinistra Italiana Trani Caffarella, presidente Confesercenti Barletta-Andria-Trani, al premio “Imprese nella storia” consegnato a Montecitorio Adriatica Trani, domani quarti di finale di Coppa Puglia contro Castellaneta Finalissima di Coppa Italia regionale: Trani-Fasano il 1mo febbraio a Monopoli Futsal femminile, l'Olympic Trani sale al terzo posto in classifica Rugby: Draghi Bat, sconfitta pesante a Cosenza Cinema Impero di Trani, la programmazione della settimana "Il violino di Auschwitz", al Polo museale proseguono le manifestazioni per la Giornata della memoria Alla parrocchia san Giuseppe, a Trani, proseguono i festeggiamenti in onore di san Ciro: il programma completo I giornalisti festeggiano il loro patrono, san Francesco di Sales: santa messa a Trani domani Omaggio ad Alfredo Albanese: il Capo della Polizia a Trani giovedì prossimo “Chiedilo al notaio”, prossimo appuntamento al Comune di Trani il 1mo febbraio. Prenotazioni fino a venerdì prossimo Giornata della memoria, a Palazzo Beltrani sabato e domenica "Binario 21" Venerdì a Trani presentazione del libro "E la chiamano estate" Venerdì al Santo Graal di Trani Hard as a rock, Ac/Dc tribute band “Fino alla fine, biotestamento e autodeterminazione”: venerdì nella biblioteca di Trani quinto appuntamento di “Conoscere per cambiare” Castello di Trani, sabato "Scienza e giustizia non conoscono le barriere": prenotazioni fino a giovedì Sereno variabile a Trani: la puntata andrà in onda sabato prossimo, alle 17.05, su Rai2 Arsensum di Trani, prosegue la stagione concertistica. Domenica prossima, serata dedicata a Piazzolla Palazzo Beltrani, la collettiva di arte contemporanea “Artis gratia” prolungata fino al 28 gennaio Stagione teatrale di Trani, martedì 30 gennaio "Uno nessuno centomila" con Enrico Lo Verso "Jazz e dintorni" all'Impero di Trani: venerdì 16 febbraio, Matteo Brancaleoni Ritorna il Giornale di Trani e Radio Bombo ne compie 40: sarà un 2018 di storia, rinnovato impegno e testimonianze Cava dei veleni bis a Trani, stamattina il sopralluogo. Rischio incendio, il sindaco: «Importante capire come intervenire» Arrestati dai Carabinieri di Barletta due fratelli per reati compiuti anche a Trani. Altre cinque persone indagate in stato di libertà Trani, iniziate le attività di manutenzione straordinaria degli alberi ad alto fusto Arriva il Capo della Polizia a Trani e piazza Albanese si fa bella: giovedì, manifestazione per piantarvi un ulivo della pace Capannina collassata, impraticabile un pezzo di lungomare di Trani: cresce il degrado nei pressi dell'Ottagono e, del vecchio bar, ignoti hanno rubato le tende Caso buoni servizio, Cinquepalmi (Trani a capo): «Il Comune integri con propri fondi quelli tagliati dalla Regione» Cava fumante e discarica, il comitato: «Vogliamo certezze, bonifiche e chiusure. Non molleremo». Oggi, sopralluogo a Monachelle AGGIORNATO. Il bunker Fortitudo non dà scampo a Bari: 60-46. Juve Trani supera Foggia AGGIORNATO. L'Adriatica Trani non perdona: 3-0 a Potenza ed è seconda. Aquila azzurra battuta a Foggia A Roma niente sconti: Lazio-Trani 4-2 Troppi errori, e l'Omnia non perdona: Bitonto-Trani 3-1
PUBBLICITA' Antiche Arcate