«Da Ferruccio» alla demolizione: Trani, tutta la storia dell'ex La vela

L'ex ristorante La Vela esisteva sul lungomare Cristoforo Colombo fin dal periodo antecedente l'anno 1967, come si evidenzia da un rilievo aerofotogrammetrico dell'epoca. La costruzione, individuata con il nome di ristorante «da Ferruccio», fu successivamente oggetto di regolari interventi edilizi nel 1977, nonché ampliata nel 1979, con opere in cemento armato e metalliche collaudate dal ingegner Leonardo Mastromauro.


Nel 1985 il compendio immobiliare fu rilevato nella sua intera consistenza ed acquisito nel testimoniale di Stato, diventando pertinenza demaniale marittima dello Stato. Successivamente, acquisito il nulla osta della Capitaneria di porto di Molfetta, giungeva il rilascio della concessione edilizia in sanatoria, per condono, il 7 ottobre 1989, a firma del sindaco di Trani.


Nel 1991, con apposita concessione demaniale marittima, il compendio immobiliare, come da elaborato a firma dell'ingegner Mario Albanese, cambiava gestione e passava a denominarsi ristorante «La vela», in seguito al quale, a nome dell'imprenditore edile Federico Cafagna, veniva rilasciata una concessione edilizia, nel 1997, per lavori relativi ad un progetto di sanatoria delle aiuole, nonché manutenzione straordinaria del ristorante.


Nel 2004 venivano rilasciate due concessioni demaniali, successivamente unificate in una unica di 660 metri quadrati, concessa al subentrante concessionario, la Sunflower, di Giuseppe Fiore, per mantenere sia il ristorante denominato, sia un attiguo stabilimento balneare che avrebbe portato lo stesso nome.


Nel 2007 il dirigente dell'Ufficio tecnico di Trani operava il rilascio del permesso di costruire con cui autorizzava l'esecuzione di lavori di restauro e risanamento conservativo del manufatto esistente. La società concessionaria, però, produceva una variante strutturale, una cosiddetta «ristrutturazione edilizia pesante». Su tale progetto il Demanio di Puglia rilasciava parere favorevole, cui si uniforma va il dirigente dell'Ufficio tecnico limitandolo, però, alla sola sostituzione della parte di solaio, prevedendo inoltre di realizzare un «tetto giardino», per migliorare l'impatto dell'opera guardandola dal parapetto del lungomare.


Nel 2008 la Sunflower diede inizio ai lavori, «durante i quali però emersero gravi problemi statici di tenuta, pericolosità e sicurezza - ricostruisce oggi il dirigente dell'Area urbanistica, Michele Stasi - concernenti alcuni elementi strutturali verticali che, pertanto, furono demoliti compresi alcuni pilastri di elevazione del manufatto esistente, poiché notevolmente degradati».


La società si attivava per ottenere l'autorizzazione di un più idoneo permesso di costruire, ma a quel punto arrivavano il rigetto dell'Ufficio tecnico e l'inizio del contenzioso legale. Nel frattempo, la Guardia di finanza di Bari, su disposizione della locale Procura, disponeva la sospensione dei lavori attivando anche un procedimento penale, poi conclusosi senza alcuna conseguenza.

CONDIVIDI
PUBBLICITA' Ufficio 2000

Notizie del giorno

Consiglio comunale di Trani, approvati il bilancio consolidato e il programma del Piano sociale di zona Consiglio comunale di Trani, per i debiti fuori bilancio manca il numero legale. Seconda convocazione, mercoledì prossimo Consiglio comunale di Trani, nei preliminari a tenere banco soprattutto Amet e Amiu «Polpette avvelenate»? Il Comune di Trani smentisce: «Nessuna di quelle analizzate era nociva» Carenza di personale e monte ore festivo sfondato: ecco perché il castello di Trani chiuderà per sette domeniche. Sindacati in stato di agitazione A Trani sud la villetta è un «must»: via libera alle bifamiliari di Turrisana con i primi permessi di costruire Trani religiosa, racconto e immagini della serata musicale con lo Joha Youth a Santa Teresa Marea Adriatica all'esordio in C donne: Trani-Bitonto 3-0 Basket di D: a Trani, prima gioia per la Juve, Fortitudo ko a Corato Prova a resistere un tempo, crolla nel secondo: Palermo-Trani donne 8-0 Nella terra del pane, Negro e Musa sfornano tre punti d'oro: San Severo-Trani 0-2 Santo Graal di Trani, venerdì prossimo I paipers Cinema Impero di Trani, in sala arrivano Venom e Il bene mio. La programmazione della settimana Mese del benessere psicologico, domani nuovo appuntamento a Trani “Genitori, dolori, rivoluzioni”: domani, a Trani, nuovo incontro del ciclo “Conoscere per cambiare” Mercoledì a Trani convegno “La comunicazione economica della Chiesa in Italia” A Trani, da mercoledì a venerdì prossimi incontro su "Sovvenire", il sovvenzionamento alla Chiesa cattolica Dino Risi di Trani, "decimo ciak" venerdì prossimo Cinquant'anni di carriera in una mostra: fino al 16 ottobre, al Michelangiolo, alcune opere di Fulvio Del Vecchio È in edicola il nuovo numero del Giornale di Trani: «Fuorigioco» Medicina a Bisceglie, Delle Donne (Asl Bt) garantisce: "Gran passo avanti anche per il futuro di Trani" Trani religiosa, la venerazione dei Santi Medici e San Nicola in Argentina Semplificazione della burocrazia, aderisce anche la Cna di Trani Savino Muraglia è il nuovo presidente della Coldiretti Bari e Barletta-Andria-Trani Da Trani nel cartellone dell'Abeliano di Bari: a dicembre, Marluna porta in scena Checov
PUBBLICITA' Confael Trani