Trani, fra le città con più morosi di Puglia, ha bisogno di nuove case popolari. Santorsola incontra Arca Puglia: «Avviare subito un percorso con il Comune»

Non esiste una bacchetta magica con la quale risolvere la esiguità del patrimonio abitativo della nostra comunità né, tantomeno, ho mai pensato che un’amministrazione comunale potesse distribuire case degne e confortevoli a tutti coloro che le si rivolgono o che manifestano nelle piazze o davanti a Palazzo di città.

Ritengo, tuttavia, che sia dovere di un’amministrazione sensibile, specie se di sinistra, programmare ed operare per migliorare l’offerta di case popolari ai cittadini meno abbienti, specie a quelli con famiglia e con figli a carico.

Per essere utili alla comunità, per capire di più sull’argomento, nei giorni scorsi abbiamo incontrato, a Bari, i dirigenti dell’Arca Puglia.

Le case popolari possono essere di proprietà della Arca o del  Comune, anche se per lo più gestiti dalla Agenzia regionale; considerando che i pochi fondi a disposizione sono per la maggior parte utilizzati nella manutenzione ordinaria e straordinaria degli immobili, le possibilità di costruzione di nuovi alloggi è piuttosto labile.

Il cammino per i progetti di edilizia popolare è lungo e tortuoso ma l’obiettivo, per quanto difficile, non potrà mai essere raggiunto se non ci si avvia in un percorso virtuoso che comprende: l’esatta conoscenza della pressione e abitativa  con una graduatoria aggiornata dei richiedenti casa, adottata con delibera di consiglio comunale, un elenco dei suoli che l’amministrazione comunale è disponibile a cedere a titolo non oneroso per l’edilizia popolare e, infine, un censimento aggiornato dei destinatari di case popolari con indicazione dello stato di eventuale morosità.

Questa ultima misura potrebbe rivelarsi molto utile perché da una parte permetterebbe di “scoprire” quanti non hanno diritto, se non titolo, a vivere in un alloggio popolare e dall’altra potrebbe evidenziare i “morosi volontari”.

La percentuale di morosità nel Comune di Trani è tra le più alte della Puglia superando il 3% ed è un problema sia perché gli introiti dei fitti concorrono a finanziare le manutenzioni ordinarie e straordinarie delle case esistenti sia perché potrebbero essere reinvestiti per la costruzione o per l’affitto di nuove case popolari. 

L’Agenzia regionale ha attivato nuove procedure finalizzate alla drastica riduzione della morosità storica e dell’abusivismo ed ha mostrato una grande disponibilità a collaborare con l’amministrazione  cittadina ma ogni lungo cammino incomincia con un primo passo.

Mimmo Santorsola – consigliere regionale

CONDIVIDI
PUBBLICITA' Incos

Notizie del giorno

Trani, il Comune riasfalta via Cilea e via Mascagni. In via Vittorio Veneto, ci pensa 2i rete gas Progetto “Digital media” a cura della Prometeo di Trani: l’“insegnamento capovolto” nella formazione professionale Domani, a Trani, presentazione del libro «70 pillole azzurre» Sosta a pagamento con le «app» a Trani, arriva anche PostePay Decoro urbano a Trani, in piazza Salvo D'Acquisto nuove panchine e nuovo verde Trani, premiato il Moscato doc 2014 di villa Schinosa Puglia, nuovi finanziamenti per reti di percorsi ciclabili e/o ciclopedonali in aree urbane e sub urbane Inchiesta su due ex magistrati di Trani, Savasta si avvale della facoltà di non rispondere Giannini: «Arrivano nuovi treni sui binari pugliesi» Alberi troppo vicini ai binari, ordinanza del dirigente per prevenire rischi: sotto osservazione largo Goldoni e piazza D'Acquisto Potete permettervi una barca? Ormeggiarla tutto l'anno a Trani vi converrà ancora di più: darsena, ecco le tariffe 2019 Gal Ponte Lama, finanziamenti per la vendita diretta di pesce. Possibilità anche per le imprese e cooperative di Trani "Trani sul filo", la rassegna che piace: 14mila partecipanti Teatro a Trani, arriva il “Venerdì a teatro”: primo appuntamento, domani, con "Tre preti per una besciamella" "Plastic free" nei campi, prorogati i termini per il ritiro dei teloni a costo zero Domani nella biblioteca di Trani incontro sull’importanza dell’unione di coppia nel progetto di vita dei bambini È in edicola il nuovo numero del Giornale di Trani: «Nuova era» Cinema Impero di Trani, la programmazione della settimana Santo Graal di Trani, questa sera si gioca al «Cervellone» Il Partito democratico di Trani verso il congresso: sabato prossimo, chiusura del tesseramento e convenzione cittadina Festa di san Sebastiano, celebrazioni a Trani domenica prossima "Trani sul filo", domenica prossima a palazzo Beltrani lo spettacolo "Charlot in primo piano" Riparte "Jazz e dintorni" a Trani: primo appuntamento, venerdì 25 gennaio con Ron Rapporti con il Pd di Trani, Bottaro precisa: «Ottimi con il segretario, difficili con il gruppo consiliare» Trani, dopo il finanziamento, a villa Telesio arriverà l’illuminazione gratis. La dona Amet Trani, illuminazione a villa Telesio: la polemica di Lima Villa Telesio a Trani, Barresi: «Il sindaco loda l'illuminazione, ma ha perso dei finanziamenti» Lungomare di Trani, partiti i lavori sulla piazzetta fra via Rovigno e via Parenzo: spesa, 10mila euro Trani, per una villa che si riqualifica ce n’è una che è discarica: villa Bini Trani, al posto dell'Agenzia delle dogane l'Ufficio per il gratuito patrocinio Tari a Trani, richieste di agevolazioni ed esenzioni fino al 28 febbraio. Tutte le info Diocesi di Trani, ecco il Collegio dei consultori e il Gruppo di lavoro per lo studio del libro sinodale Dopo il nuovo boom di ascolti, da oggi in libreria i volumi su La compagnia del Cigno. C'è anche quello dedicato alla ragazza di Trani Il Trani sbanca Avetrana grazie alle reti di Bartoli e Monopoli
PUBBLICITA' Avicola Colangelo