Dehors a Trani, Volpe (Fi): «Si riapra subito un tavolo politico»

Si è tenuto nei giorni scorsi un interessante incontro/confronto sul tema dei dehors su iniziativa di tre professionisti preoccupati di quanto sta accadendo a Trani e non solo dopo l’emanazione del nuovo regolamento comunale e, soprattutto, dopo la realizzazione dei primi manufatti che destano più di qualche perplessità. Sono intervenuti diversi cittadini interessati tra i quali alcuni tecnici tra architetti e ingegneri.


È emersa, da parte di tutti, la necessità di tutelare tutti i diversi aspetti della vicenda: quello dei privati che stanno investendo o intendono farlo, quello dell’aspetto paesaggistico e dell’impronta culturale della Città, quello dell’interesse collettivo, quello della sicurezza, anche, stradale, quello igienico – sanitario e altri. Tra i cittadini intervenuti, l’architetto Alessandro Procacci ha manifestato «viva preoccupazione per una più puntuale collaborazione con la Soprintendenza, anche, al fine di scongiurare interventi che possano alterare l’aspetto paesaggistico di un centro storico che è e deve essere patrimonio di tutti».


Stesse perplessità sono state fatte pervenire dalla nota guida turistica Andrea Moselli, profondo conoscitore del centro storico e custode di quei luoghi preziosi.


Tra gli organizzatori, l’architetto Pinto ha espresso preoccupazione per il fondato timore che non sia stato adeguatamente tutelato «l'interesse storico, culturale ed artistico dei nostri palazzi, del nostro porto, della nostra storia».


Luca Volpe invece ha ribadito come «non possa essere possibile che i privati che dovessero seguire un regolamento comunale debbano poi trovarsi di fronte a molteplici problemi normativi perché ciò sarebbe danno, sarebbe beffa, una questione che oltre che normativa è soprattutto politica e culturale .


Savino Montaruli ha proposto l’idea di chiedere «la riapertura di un tavolo istituzionale che possa consentire la presenza di tutte le parti, anche della cittadinanza, al fine di rivedere una situazione che presenta, anche alla luce di quanto sta accadendo nelle città vicine, profili di aleatorietà e di criticità per tutti».


Gli fa eco l’ingegner Antonio Traversa, anche nella sua qualità di rappresentante di Confartigianato, il quale ha manifestato convinta adesione alla posizione di Montaruli e di tutti gli altri promotori.


È intervenuto all’incontro, infine, il capogruppo al consiglio comunale di Forza Italia, Pasquale De Toma, che già aveva sollevato perplessità sia in commissione affari istituzionali che in consiglio comunale dove non aveva votato favorevolmente il regolamento. Lo stesso consigliere, prontamente, dopo aver ascoltato le istanze di tutti i presenti, ha promesso di farsi portavoce di quanto è emerso pensando di coinvolgere sul tema le commissioni consiliari competenti come prima fase per una eventuale rivisitazione del regolamento in questione.


Luca Volpe – responsabile cultura  Forza Italia Bat

CONDIVIDI
PUBBLICITA' Archimede

Notizie del giorno

Piazza della Repubblica, da Tonno spiaggiato a palma caduta: la finzione esalta Trani, la realtà la riporta sulla terra Operazione antimafia, 104 arresti: gli uomini dei clan "Mercante - Diomede" e "Capriati" agivano anche a Trani Mostra su Federico II e il fossato del castello «si fa bello» con la potatura delle palme Guida blu di Legambiente e Touring club: a Trani, tre vele Acquedotto pugliese, niente più code allo sportello di Trani: arriva la domiciliazione bancaria delle bollette Tre anni fa Bottaro proclamato sindaco di Trani: «Siamo in ritardo, ma stiamo crescendo e potrei ricandidarmi» Trani patinata e Trani reale, Bottaro guarda la seconda e ammette: «Sui servizi siamo in difficoltà» Trani e i tre anni di Bottaro: «Tanta semina e poco raccolto, ma non ho paura delle mie scelte» Il nuovo segretario Bat della Federazione lavoratori della conoscenza Cgil è di Trani: Marco Galiano Disoccupazione, in Puglia ancora dati drammatici: il commento della Uil Amet, il sindacalista di Toma sfida Solo con Trani: «Per parlare dell'azienda, confrontiamoci in un dibattito pubblico» Amet, Solo con Trani raccoglie l'invito di di Toma: «Ben venga un incontro pubblico» Judo Trani settore Lotta, Fabio Carbone convocato in nazionale È in edicola il nuovo numero del Giornale di Trani: «Sarà bis» Programmazione del cinema Impero di Trani: il cartellone Santo Graal di Trani, venerdì omaggio a Biagio Antonacci con i "Concetto logico" Al Polo museale di Trani, fino al 16 luglio, la mostra dell’artista “di cuori” di Gianni Pitta Palazzo Beltrani, fino al 1mo luglio la mostra su Leonardo. Entrano in vigore gli orari estivi «Chiese aperte»: domani, al Polo museale diocesano di Trani, la presentazione del progetto regionale Domani notte, a Trani, trattamento di disinfestazione Giovedì prossimo a palazzo Beltrani lo scrittore Ian Manook Giovedì prossimo a Trani presentazione di “Psicologia della liberazione”, prima pubblicazione italiana delle opere di Ignacio Martin-Baró La pista di pattinaggio di Trani è quasi pronta: inaugurazione venerdì prossimo Contributi libri di testo, si potrà riscuotere a partire da lunedì 25 giugno. Il calendario Festival dell’arte pirotecnica, c’è la compartecipazione del Comune di Trani: 12.200 euro Il sindaco di Trani motiva la conferma di Guadagnuolo: «Sostituendolo, in questa fase, avrei seriamente danneggiato Amiu. Ma lascerà prima dei tre anni» Il primo campo di calcio pubblico di Trani in erba sintetica non sarà il Comunale, ma il Bovio: domani la pubblicazione bando da 380mila euro Stadio, 15mila euro per salvare l'erba: Trani non pervenuto, il Comune li pagherà alla Francese agricoltura La maggioranza fa quadrato su Bottaro: «Qui si difendono solo legalità ed interessi dei cittadini di Trani. Gli attacchi strumentali non ci fermeranno» Lega Trani: «Approvato il piano del commercio, ma nessuna delimitazione per la sosta degli ambulanti»
PUBBLICITA' Fondazione Seca