A “Il giullare” in scena le emozioni del centro Jobel di Trani per i dieci anni del festival

La compagnia del centro Jobel di Trani, composta dagli ospiti e dagli operatori dei servizi diurno e residenziale della cooperativa “Promozione sociale e solidarietà” che ha sede e opera all’interno del Centro Jobel, ha festeggiato i dieci anni del festival “Il giullare” con lo spettacolo “Io”.


“Io”, scritto e diretto da Marco Colonna, è un’esplosione di emozioni: rabbia, tristezza, senso di impotenza e ingiustizia, ma anche la gioia di (ri)vivere.


In questo spettacolo, Colonna ha deciso di soffermarsi maggiormente sulle movenze sceniche e le coreografie distinguendo, nel lavoro teatrale, una prima parte che riguarda la vita degli ospiti, i “diversi”, coloro che sono un “io” unico e inimitabile, e una seconda parte che invece rivela la parte gioiosa, quella della rinascita di ciascuno di loro grazie al laboratorio teatrale del centro e alle tante attività svolte.


Per la prima volta gli ospiti del Jobel hanno dato uno sguardo introspettivo alla loro vita e hanno per questo emozionato tutti. Ognuno di loro ha una storia da raccontare, un’emozione che li ha cambiati per sempre.


Il regista ha detto: «Lo spettacolo può essere definito un’autobiografia a più mani, un intreccio di storie, vissuti ed emozioni che si incontrano, un monologo in bilico fra satira e poesia, musica e parole, riflessione e divertimento; una linea sottile  fra teatro e autobiografia, fra vita e arte. La malattia mentale è ancora oggi, purtroppo, un tabù: alcune patologie sanno suscitare il sospetto, la diffidenza, la paura, anche se certi vissuti sono solo apparentemente distanti e lontani da quelli dei cosiddetti “normali”».


Un’anteprima dello spettacolo era stata già messa in scena qualche mese fa, sempre al centro Jobel, alla presenza di Monsignor D’Ascenzo, così colpito che ha voluto essere presente ieri alla prima dello spettacolo. Gli è stata donata la maglietta dei dieci anni del festival “Il giullare”.


Il festival “Il giullare – Teatro contro ogni barriera” proseguirà con tantissimi appuntamenti.


Federica G. Porcelli  - Foto di Francesco Paradiso

CONDIVIDI
PUBBLICITA' globaloffice

Notizie del giorno

Marechiaro, il sindaco di Trani si sbilancia: «Problema della pedana risolto, il lido aprirà in settimana» Faceva da badante agli abusivi, ma adesso l'alloggio è regolarmente suo: Trani, concessione in sanatoria in largo Francia Piazza Marconi, tutti abusivi tranne il panificio: il Comune di Trani intima lo sgombero Bagno di folla per Riki a Trani: oltre 2500 spettatori. E i genitori chiedono, invano, pass in cambio del'assistenza prestata ai figli Il Giullare e Trani regalano a Livorno uno storico bis. Tutti i verdetti della serata finale I quarant'anni di Radio Bombo: a breve, mostra e manifestazioni al Polo museale di Trani È in edicola il nuovo numero de Il giornale di Trani: «La voce» Santo Graaal di Trani, venerdì prossimo omaggio a Franco Califano Al Polo museale di Trani torna Pam, Piccoli amici al museo Estate di Trani, il programma giorno per giorno. Anche oggi, tanti appuntamenti Estate di Trani, da oggi l’undicesima edizione di “Raccontando sotto le stelle” Trani religiosa, prosegue il programma della festa liturgica di Sant'Anna Trani, consiglio comunale il venerdì di San Nicola. Ma c'è sempre la seconda convocazione il 31 luglio Trani religiosa, il programma della festa patronale dal 27 al 30 luglio Trani, martedì 31 luglio messa in ricordo di Mons. Pichierri Infopoint di Trani, nuovi appuntamenti estivi: fino al 30 luglio espone Aniello Palmieri Palazzo Beltrani, fino al 26 agosto la personale di Dario Agrimi: “Scatola nera” A Trani la pop art con "Pop five": esposizione di quadri di pop art fino al 20 agosto Oltre duecento ragazzini in attesa del concerto già dalle 4 di ieri: Trani, è scoppiata la Rikimania Con “Tango, monsieur?” al parco santa Geffa di Trani va in scena la solidarietà femminile Giostrine di Trani accessibili, ne arrivano due nuove in via Polonia e villa comunale Amiu Trani, il Movimento 5 stelle torna a chiedere al sindaco la revoca di Guadagnuolo
PUBBLICITA' Fondazione Seca