Varchi elettronici a Trani, ne arrivano altri tre in via Mario Pagano e dintorni: spesa, 52mila euro

Si appresta a salire a sette il numero dei varchi elettronici presenti in città. Allo stato tre sono regolarmente funzionanti, un quarto sta per entrare in attività e gli ultimi tre, a breve, saranno acquistati per essere successivamente installati e avviati.

Lo ha determinato il dirigente della Polizia locale, Leonardo Cuocci Martorano, prenotando una spesa di 52.000 euro per la dotazione di tre varchi elettronici per una migliore gestione del traffico veicolare fra Mario Pagano, piazza Libertà e strade a corona come via Lagalante, via Fusco e via Casale.

Anche in questo caso la ditta prescelta è la Bridge 129 Safety and security, di Reggio Emilia, che si è già incaricata della installazione e manutenzione dei varchi attualmente esistenti.

«Da tempo - spiega il dirigente - si è reso necessario provvedere alla disciplina della circolazione veicolare, nella zona a traffico limitato fra via Mario Pagano e piazza Libertà, attraverso sistemi di interdizione manuali o meccanici (rispettivamente transenne e dissuasori, ndr) che, nel tempo, si sono mostrati non conformi alla gestione ottimale dell'area pedonale».

Infatti, soprattutto i dissuasori hanno sofferto di ripetuti malfunzionamenti, come dimostra la coppia dei pilomat presenti in via Mario Pagano, nei pressi dell'intersezione con via Annunziata: troppo frequentemente fanno i capricci e consentono ai veicoli di transitare anche durante orari in cui l'area pedonale dovrebbe essere vigente.

In quel tratto del centro urbano, che fa da cerniera con quello storico, s'è da tempo preso atto del fatto che le auto, meno circolano e meglio è per tutti. Se ne sono fatti una ragione soprattutto i commercianti che, inizialmente divisi, sembra abbiano poi accolto l'introduzione dell'area pedonale con favore.

Peraltro, la zona è attualmente oggetto di totale chiusura e conversione in area pedonale nei fine settimana, partendo dalla mattina del sabato fino alla conclusione della domenica. Pertanto il sindaco, Amedeo Bottaro, e l'assessore alla Polizia locale, Cecilia di Lernia hanno chiaramente espresso l'indirizzo di ricorrere all'uso di tecnologie di riconoscimento automatico delle targhe, per gestire in autonomia e sicurezza l'area della a zona traffico limitato, anche a causa delle perduranti carenze di organico della polizia locale.

I tre nuovi varchi saranno ubicati uno nella già citata intersezione fra via Mario Pagano e via Annunziata, gli altri due in luoghi che l'amministrazione comunale successivamente individuerà: quasi certamente saranno l'intersezione fra via Bovio e via Fusco e, soprattutto, l'imbocco di via San Giorgio da via Mario Pagano.

Un altro varco elettronico, già da tempo montato fra piazza Trieste e via Porta vassalla, e precisamente accanto all'ingresso di Palazzo Gadaleta, sede del Tribunale fallimentare, sta per essere attivato. Mancano solo le autorizzazioni finali da parte di Enel, l'allaccio elettrico di Amet e poi il sistema potrà tutelare un'ampia zona traffico limitato che comprenderà Piazza Sacra regia udienza, piazza e via Dogali, piazza Monsignor Reginaldo Addazi.

L'obiettivo dell'amministrazione comunale è sostituire progressivamente tutti i dissuasori esistenti con sistemi di varchi elettronici. Anche perché, nel frattempo, i malfunzionamenti si susseguono e, per riparare quelli tuttora non funzionanti, recentemente lo stesso dirigente ha dovuto impegnare una nuova spesa di 6.700 euro per intervenire in via San Giorgio, piazza Cesare Battisti, via Rossini, piazza Duomo, via Mario Pagano.

CONDIVIDI
PUBBLICITA' Avicola Colangelo

Notizie del giorno

Decreto sicurezza, nel fronte degli oppositori c'è anche l'amministrazione comunale di Trani Efficientamento energetico, dalla Regione 5 milioni per i plessi Bovio e Baldassarre. E il sindaco di Trani ringrazia l'ex assessore Capone Trani, allagamenti al PalaAssi: impegno di spesa urgente di 9.000 euro Trani, bus urbani fino in fondo: nuove fermate nelle vie Tolomeo e Borsellino Piano urbano della mobilità sostenibile, il Comune di Trani si affiderà all'Università di Tor Vergata Cerignola travolge una Juve Trani incompleta e distratta: 70-90 Trani-Brindisi 0-3, Scaringella: «Loro forti, ma noi condannati dagli episodi» Sibilano allo scadere regala un punto d'oro: Trani-Chieti 1-1 Trani è un rullo compressore: vince anche a Barletta . Domenica prossima Coppa Puglia Santo Graal di Trani, giovedì prossimo ritorna "Il cervellone" "Venerdì a teatro" all'Impero di Trani, prossimo appuntamento il 1mo febbraio con "Ecco la sposa" È in edicola il nuovo numero del Giornale di Trani: «Nuova era» Cinema Impero di Trani, la programmazione della settimana “La libertà di stampa per una rinnovata coscienza civile”: incontro giovedì prossimo nella biblioteca di Trani A Trani, sabato prossimo, presentazione del saggio «Fellini e il doppiaggio» Riparte "Jazz e dintorni" a Trani: primo appuntamento, venerdì prossimo con Ron Trani religiosa, il programma della festa di san Ciro, medico eremita e martire. Si parte domani “Tre preti per una besciamella”: la prima di “Venerdì a teatro” a Trani registra il tutto esaurito Polizia locale di Trani, l'anno scorso 5.000 multe in meno rispetto al 2017. I principali numeri diffusi in occasione della festa di San Sebastiano Polizia locale di Trani, il bilancio del comandante a San Sebastiano: «Lavoriamo fra difficoltà e sacrifici, ma senza mai girarci dall'altra parte» Polizia locale di Trani, come saranno utilizzati i soldi delle multe? L'assessore: «Pista ciclabile, varchi, strade e segnaletica» Trani tradita dalla pioggia: salta cabina elettrica e i blackout rovinano il sabato sera
PUBBLICITA' Incos