Liste d'attesa, la Asl Barletta-Andria-Trani: «La nostra attenzione è massima»

LIste di attesa e governo della domanda e dell'offerta. La Direzione strategica della Asl Bt è al lavoro, insieme con i vertici di tutta l'organizzazione sanitaria, per rifedinire i processi e garantire una corretta fruizione dei percorsi diagnostici-terapeutici.
 
Abbiamo avviato una revisione critica dei processi di erogazione delle prestazioni per consentire l'attuazione di modelli gestionali che consentano l'implementazione delle attività produttive sempre nel rispetto dei vincoli contrattuali e con l'obiettivo di dare all'utenza le prestazioni nei tempi corretti, previsti dalla legge.
 
Tante le attività avviate: innanzitutto abbiamo richiamato i prescrittori, sia medici di base che specialisti, al corretto uso delle indicazioni prescrittive non solo in riferimento alla classe di urgenza (urgente, breve, differita e programmabile)  ma anche in riferimento alle diverse tipologie di accesso alle prestazioni che possono essere di primo accesso o di follow up. Indicare come "prima visita" un controllo determina gravi ritardi e liste lunghe per l'erogazione del servizio. 
 
Abbiamo inoltre ribadito un concetto già espresso più volte con diverse circolari e cioè che non è possibile, perché vietato, chiudere le agende di prenotazione ma poichè siamo consapevoli delle difficoltà di gestione registrate in diversi reparti e in altrettanti ambulatori di assistenza territoriale, abbiamo avviato iniziative trasversali di analisi e studio della situazione. 
 
Il tavolo di lavoro, infatti, ha previsto che vengano effettuate iniziative di verifica rispetto alla congruità della dotazione organica in rapporto agli impegni istituzionali, ai dati di produzione e ai tempi di attesa medi, rispetto all'uso delle apparecchiature della diagnosi per immagini poichè è stabilito che devono essere utilizzate per almeno l'80 per cento della loro capacità produttiva. Inoltre, sono state avviate attività di monitotaggio continuo con la previsione di interventi mirati nei casi necessari. Faremo inoltre formazione agli operatori dei Centri unici di prenotazione perché possano svolgere nella maniera più corretta possibile il loro importante lavoro. Vogliamo implementare l'uso di strumenti di segnalazione delle attività non consentite e studiare percorsi di logistica del paziente che possano andare incontro alle singole difficoltà.
 
Siamo ben consapevoli delle difficoltà presenti su tutto il territorio ma la nostra attenzione sulle liste di attesa è massima. Il cittadino ha il diritto all'erogazione corretta e nei tempi giusti delle prestazioni sanitarie. E il nostro compito è quello di intervenire nei casi in cui ciò non avviene. Possiamo contare sulla collaborazione delle strutture ospedalieri e territoriali e sull'impegno quotidiano dei medici di medicina generale che già stanno attivamente collaborando anche grazie all'impegno espresso dal dottor Dino Delvecchio, referente per la medicina generale. Siamo certi che arriveremo a un risultato apprezzabile e soprattutto soddisfacente per l'utenza. 
 
Alessandro Delle Donne - direttore generale Asl Bt
 
CONDIVIDI
PUBBLICITA' Incos

Notizie del giorno

Trani, chiuso il consiglio comunale con una nuova raffica di debiti fuori bilancio, da 24.700 euro Nuovo stadio di Trani in periferia e palazzi al posto del Comunale: «Chiavi della città», Giancaspro avrebbe avuto «mire immobiliari» «Chiavi della città», il difensore del sindaco di Trani: «Dimostreremo agli inquirenti la correttezza dell'azione amministrativa» «Chiavi della città», oggi l'interrogatorio di garanzia di Giancaspro. Nei giorni a seguire gli altri quattro «Chiavi della città», M5s: «Quante coincidenze, ma ci auguriamo davvero che il sindaco di Trani sia estraneo alle accuse» Trani, sasso dal cavalcavia prima di Boccadoro: parabrezza sfondato, ma conducente pressoché illeso Elezioni europee, «impresa» di Forza Italia a Trani: si fa bollare come abusivi quattro manifesti su sei Attacchinaggio a Trani, proroga fino a maggio Amministrative 2020, presentata la lista civica “Trani sociale” Volley serie C femminile: Il Castellaneta vince anche gara due e vola in B2. Per l'Adriatica Trani ancora una possibilità per ottenere il salto di categoria Judo Trani, ottimi risultati ai campionati italiani Tante medaglie per la New Accademy Judo Trani al Torneo Nazionale CSEN di Bari È in edicola il nuovo numero del Giornale di Trani: «Rinascita» Cinema Impero di Trani, la programmazione della settimana Al Santo graal di Trani, venerdì prossimo, tributo ai Coldplay Trani religiosa, i solenni festeggiamenti in onore di Santa Rita da Cascia A Trani, oggi, nuova lectura Dantis «Il genio, 500 anni di meraviglia», tanti eventi collaterali a palazzo Beltrani. Domani, «Le donne, i cavalieri, l’arme, gli amori» “Il genio, 500 anni di meraviglia”: a Trani, fino al 30 giugno, la nuova mostra su Leonardo Da Vinci Trani, prosegue la mostra di Mimmo Rotella “SeriDécollages” Musica e passione nel centro storico di Trani con «Studenti in piazza». La Polizia seda rissa fra tre minori, estranei alla manifestazione Si schianta nell'aiuola, ma fa retromarcia e se ne va senza chiamare alcuno: Trani, incidente «fantasma» in via Tasselgardo Trani, in viale Russia abbattuti tre salici. Interrogazione del Movimento 5 stelle «Chiavi della città», i parcheggi a pagamento del Bari finanziavano il Trani: con i contanti si pagavano i calciatori «Chiavi della città». Giancaspro avrebbe sottratto dal Bari, in favore del Trani, 307mila euro Elezioni europee, tutte le info. Trani sarà l’unico comune della Bat che trasmetterà telematicamente i dati elettorali in Prefettura Trani, l'assessore Cormio incontra il terzo settore: appuntamento martedì prossimo Danni alle coltivazioni causati da maltempo, Anci Puglia chiede supporto alla Regione Mondo digitale e ragazzi, interessante incontro nella biblioteca di Trani
PUBBLICITA' Ufficio 2000