Piano urbanistico di via Pertini, chiuso il termine per le ultime osservazioni: a breve si potrebbe costruire

È scaduto nei giorni scorsi il termine per prendere visione dell'avviso di rilascio di parere di compatibilità paesaggistica con riferimento al Piano urbanistico esecutivo previsto in via Pertini. Trascorso questo termine, il rilascio del permesso di costruire sarà sempre più vicino.

Il progetto è stato già approvato dalla commissario ad acta Rosa Guida, nominata dal prefetto della Provincia di Barletta-Andria-Trani. Il responsabile del procedimento è l'architetto Francesco Patruno, dell'Area urbanistica dell'ufficio tecnico, presso la quale sono disponibili sia il parere di compatibilità paesaggistica, sia gli atti tecnici ad esso legati.

Il parere è stato rilasciato in favore della signora Maria Porro, amministratore unico della società Labi immobiliare, e della signora Irene Uniti, in qualità di amministratore della società Seba costruzioni. Entrambe sono proprietarie di parte delle aree interessate dall'intervento urbanistico.

Come appare evidente, dunque, ancora una volta i destini dell'urbanistica si decidono sulla scrivania di un commissario ad acta, a causa nel perdurante silenzio del Comune, negli anni. durante il consolidamento dell'iter della proposta urbanistica.

Obiettivo, dare esecuzione alla sentenza con cui il Tribunale amministrativo regionale della Puglia, sezione terza, già il 21 marzo 2018 aveva accolto il ricorso proposto dalle società Seba costruzioni e Labi immobiliare, rappresentati e difesi dall'avvocato Maurizio Di Cagno, contro il Comune di Trani, per la nomina di un commissario ad acta per provvedere, entro novanta giorni dalla comunicazione della sentenza, sulla istanza-diffida della parte ricorrente.

Il commissario ha così accolto la proposta di Piano urbanistico per la realizzazione di edifici per civile abitazione in via Sandro Pertini, via Giuseppe Di Vittorio e via Giorgio Almirante, ricadente nel comparto 17, in zona residenziale di completamento ad alta densità del Pug del Comune di Trani.

L'istanza fu proposta il 25 novembre 2011 da Maria Porro, e Lucrezia Soldano, amministratore unico della Immobiliare Lucrezia, di Trani, con successiva voltura da quest'ultima in favore della Seba costruzioni.

Peraltro il 27 ottobre 2016, con determinazione del dirigente dell'Area lavori pubblici dell'epoca, Giovanni Didonna, il progetto fu escluso dalla procedura di Valutazione ambientale strategica, godendo anche del parere favorevole dell'Ufficio sismico e geologico della Regione Puglia.

Il progetto prevede la costruzione di un edificio A, di cinque piani, una palazzina B, di tre livelli, ed uno stabile C, di cinque piani, che i proponenti intendono fare ricadere nel cosiddetto Protocollo Itaca Puglia 2011, che dispone la realizzazione di fabbricati con l'uso di materiali ecosostenibili. L'intera area d'intervento è di 11.000 metri quadrati.

La progettazione prevede la cessione di aree in corrispondenza di via Almirante e via Di Vittorio, per l'allargamento di entrambe. Inoltre, sarà ceduta la particella di via Sandro Pertini, attualmente chiusa al pubblico, ma non di proprietà pubblica.

La superficie totale delle aree da cedersi è di circa 2.300 metri quadrati, quelle delle urbanizzazioni secondarie pari a 5.000 metri quadrati.

Nel provvedimento non si rilevano disarmonie rispetto al Piano paesaggistico territoriale regionale, mentre l'impatto delle edificazioni su aria, acqua, suolo, flora, fauna, paesaggio, rumore, rifiuti, mobilità viene considerato «di entità positiva e nulla» e, dunque, di sostanziale compatibilità.

Fra le raccomandazioni del dirigente in sede di approvazione, quella di «perseguire pienamente il Protocollo Itaca residenziale 2011, applicandolo anche agli altri due edifici e privilegiando l'adozione di componenti edilizi e tecnologie costruttive che garantiscano migliori condizioni microclimatiche degli ambienti».

Si fa appello, soprattutto, a puntare sul risparmio energetico «attraverso impianti fotovoltaici per la produzione di energia elettrica e l'uso di collettori solari, opportunamente orientati e totalmente integrati nell'architettura del progetto. Inoltre misure di risparmio idrico, installazione di rastrelliere per biciclette, fontane per l'acqua potabile, illuminazione puntuale degli spazi verdi con corpi illuminanti a led per il risparmio energetico, piantumazione di specie vegetali autoctone con un adeguato numero di piante da porre a dimora».

CONDIVIDI
PUBBLICITA' AMIU

Notizie del giorno

Trani soccorso in uno stabile di via Almirante: per penetrare in casa serve l'autoscala dei vigili del fuoco La Puglia, benessere contagioso: undici città, tra cui Trani, nello spot di "Music platform" Bob Sinclair stregato dai "Dual Beat": l'etichetta del dj francese pubblica un brano del tranese Roberto Lopez e del barese Antony Fennel Al Santo Graal torna la musica live: tanti eventi già da questo mese. Si comincia venerdì 10 con l'omaggio a Lucio Dalla Sly Trani, il nuovo innesto è in difesa: confermato il centrale spagnolo Miguel Altares Elezioni 2020, Maria Grazia Cinquepalmi annuncia la sua candidatura alle regionali con "Italia in comune" Regionali 2020: da Trani corrono anche Santorsola, Ferrante e Lima. E i candidati sindaco resteranno cinque Nenna (La Trani che vogliamo): «Non è con i proclami che si raggiungono le mete» Costruire il futuro, la Fortitudo presenta la sua nuova casa in contrada Fontanelle. Il presidente Basile: «È un investimento per tutti» Palazzo Beltrani, continua "Jazz a corte": prossimo appuntamento oggii con un un omaggio al dixieland Teatro dei burattini in piazza della Repubblica, oggi gli ultimi appuntamenti "Benvenuti a Trani", il 17 luglio i librai Enzo Covelli ed Elisa Mantoni presentano la guida turistica dedicata ai bambini Fondazione Seca, la corte del Polo Museale accoglie il dipinto del XIV secolo su san Nicola Pellegrino I lavori di ristrutturazione non fermano la biblioteca comunale di Trani: attività itineranti all'aperto e su Facebook Legambiente Trani, al via il progetto "Mare d'inverno" sulla tutela del mare e dell'ambiente: si comincia il 30 giugno "San Nicola in Rime", al via il quarto concorso di poesia in vernacolo. Opere da inviare entro il 18 luglio È in edicola il nuovo numero del Giornale di Trani: «Arriva» Bollettino Coronavirus, ancora tre contagi in Puglia: uno è nella nostra provincia Transazione con «sconto» al ristorante, gli indagati della Procura di Trani diventano nove Transazione con «sconto» al ristorante, il legale della società: «Strana discrasia negli atti degli Uffici giudiziari di Trani» Trani, scarico abusivo in mare da villa privata: multa da 60mila euro e segnalazione all'Autorità per il responsabile Amiu Trani, approvato il bilancio 2019: utile di 125mila euro, massima soddisfazione di Bottaro e Nacci Aree incolte a rischio incendio, i cittadini lamentano alcune bonifiche non effettuate: «Rischio incendi di terreni sia in zona nord che in zona sud» Asl Bat, accesso controllato dei visitatori alle strutture ospedaliere e territoriali Trani è la città della Bat dove si scommette di più: nel 2019 spesi 23 milioni, giocati 105 e vinti 82. Videolottery e slot machine i sistemi maggiormente usati Stazione ferroviaria, sopralluogo per il recupero del primo tronco dei binari. Allo studio un percorso ciclabile e pedonale Trani, riparato il telefono pubblico del corso e Tim conferma: «Era stato vandalizzatato» Trani, presentato il garante dei detenuti. Elisabetta De Robertis: «Sarà importante l'azione sinergica con il territorio»
PUBBLICITA' Scarpa Piscine