Personale del comune, per il candidato sindaco Laurora: «Troppi dipendenti non residenti a Trani, assenza di concorsi per i giovani»

Un tema molto importante quando si parla di gestione della cosa pubblica è l'apparato organizzativo del Comune. Quando l'amministrazione uscente ha iniziato il mandato il personale comunale, esclusi i dirigenti, era costituito da 162 unità. Oggi, al termine del mandato, i dipendenti comunali sono sempre 162 unità. Cosa è cambiato? Apparentemente nulla, ma nella sostanza molto.
 
In questi cinque anni ci sono stati numerosi pensionamenti, oltre cinquanta dipendenti (poco più di una decina all'anno) tutti abbondamente previsti da tempo, più di un terzo dell'intero personale. Una sana programmazione in materia di personale avrebbe consentito l'espletamento di concorsi per coprire i posti vacanti, dopo aver esperito le procedure di mobilità. La strada scelta, e da me non condivisa, è stata quella di assumere personale attingendo dalle graduatorie di concorsi effettuati da altri comuni pugliesi, non assunti da quei comuni perché non vincitori del concorso.
 
Tra l'altro, spesso le graduatorie da cui sono stati attinti i nominativi erano vecchie di una decina di anni. In sostanza, ad oggi sono stati sostituiti più di cinquanta dipendenti tranesi, con più di cinquanta dipendenti provenienti da varie zone della Puglia, spesso con nessuna esperienza nella pubblica amministrazione. Nessun altro Comune della nostra provincia ha una percentuale così alta di dipendenti non residenti. Questa deleteria operazione comporta che la macchina amministrativa non abbia una precisa identità, sia poco motivata e, soprattutto che sia priva di memoria storica. Ma la questione più importante è che non effettuando i concorsi non si è data la possibilità ai giovani tranesi, diplomati e laureati, di accedere ai posti resi disponibili dai pensionamenti.
 
Se a questo aggiungiamo che il costo annuo degli oltre cinquanta dipendenti non tranesi ammonta a circa euro 1.500.000,00, somma che viene portata via da Trani invece di essere immessa nell'economia cittadina, allora meglio si comprende la gravità di quanto è stato perpetrato in danno della nostra collettività. L'occupazione sistematica dei posti chiave della amministrazione, (Comune e aziende partecipate) consentita in questi anni, ha spogliato la Città di competenze e di risorse economiche, e ha alimentato il dubbio che la politica sia permeata di clientelismo. Questo non deve più accadere.
 
Cosa è stato fatto, in concreto, per le nuove generazioni? Che futuro hanno i nostri figli in questa città? I genitori sono ormai rassegnati al fatto che i nostri figli debbano andar via da Trani per trovare un lavoro? L'amministrazione qualcosa poteva fare e non lo ha colpevolmente fatto. La colonizzazione di Trani deve finire.
 
 
Tommaso Laurora Candidato Sindaco “Trani Governa”

 

CONDIVIDI
PUBBLICITA' Woodcenter

Notizie del giorno

Coronavirus, oggi 7 casi in Puglia e nessuno nella Bat Scuola, firmato il protocollo di sicurezza per la ripartenza: da settembre con i sintomi influenzali si resta a casa, ingressi e uscite differenziati Trani, rinviato il pagamento della Tari: prima rata entro il 30 settembre Trani, iniziati i lavori di riapertura dell'arco D'Angiò. Bottaro: «Facciamo rivivere un passaggio storico» A Trani la sede dell'Arpal Puglia, l'assessora Marina Nenna: «Traguardo importante per potenziare il centro per l'impiego» Assolto in quattro procedimenti penali: dipendente del Comune di Trani rimborsato con 30mila euro. Per la privacy, niente nome Hanno svolto mansioni di livello superiore, riconosciuti 25mila euro a due dipendenti del Comune di Trani Convenzione tra comune e industria del turismo, il consigliere regionale Santorsola: «Occasione di sviluppo economico e sociale» Nel libro corale "Giardini" anche l'autrice tranese Grazia Palumbo "L'arte vien dal mare": da sabato la mostra di Carmine Roselli alla Lega navale Patti per la sicurezza urbana di Barletta, Trani e Bisceglie: oggi la firma alla presenza del viceministro dell'Interno Liceo scientifico, i maturati con 100 e lode omaggiati del concerto Sveva classica a palazzo Beltrani AdMaiora, venerdì a Barletta il party dell'estate per le dipendenti Goletta verde, oggi a Trani il flash mob "No erosione costiera, sì libero accesso delle spiagge" Estate tranese, continuano gli eventi a Santa Geffa: oggi appuntamento con il jazz, sabato con il Cavo Fest La sera dei miracoli al Santo Graal di Trani: il dieci agosto Patrizia Lomuscio e Dino Plasmati cantano e raccontano Battisti e Dalla Trani, continua la musica live al Santo Graal: venerdì il live di Pino Camporeale & Angela Ferrari Estate tranese, dal 5 al 9 agosto "Tramonti musicali" a palazzo Beltrani Palazzo Palmieri, da domani la mostra di Ricarda Guantario e Leonardo Guarino "Jazz a corte", il 16 agosto a palazzo Beltrani arriva l'americano Michael Supnick Cento anni dalla nascita di Ferruccio Ferroni, continua la mostra a palazzo Beltrani Bollettino Coronavirus, salgono i casi positivi in Puglia: oggi 23 contagi tra Bari, Brindisi, Foggia e Lecce Aggressione di Bisceglie contro un ragazzo di Trani, per i sei minori disposto il collocamento in comunità Nuovo accesso al mare tra Trani e Bisceglie: è l'area bonificata dell'ex psicopedagogico. Il consigliere provinciale Corrado: «Ridiamo al territorio un luogo meraviglioso» Trani 2020, con Forza Italia scende in campo Pasquale De Toma: «Sempre per il bene della città e del territorio» Liceo Scientifico, dal nuovo anno il percorso di "Biologia con curvatura biomedica": la soddisfazione di Mimmo Santorsola VIDEO. I disabili nel tritacarne della politica ed il consiglio comunale di Trani finisce con una brutta lite Cinquepalmi-Ferrante: la si risolva da persone per bene È in edicola il nuovo numero del Giornale di Trani: «Estati» Trani, a San Nicola si assembrano i vandali: distrutto il corrimano del vialetto di Colonna, svuotati bidoni e rovesciate fioriere Arriva la festa e il campanile della cattedrale di Trani esce finalmente dal restauro: ritrovato il colore unico su tutti i livelli Festa patronale di Trani, gli ambulanti incontrano l'arcivescovo: «Speriamo di ritornare presto alla normalità perduta» Trani, dopo 30 anni di servizio va in pensione una delle vigilesse storiche del corpo di polizia locale: Pina De Feudis Trani, inaugurato largo Mario Azzella: a palazzo Beltrani una serata in suo onore tra ricordi e un documentario Dopo vico san Basile ecco via Davanzati: le cene anti-movida nel centro storico di Trani Bollettino Coronavirus: due casi positivi nel barese e nel foggiano. Un decesso in provincia di Bari PUBBLIREDAZIONALE. Scopri il fai da te di ByBrico: oggi pomeriggio l'open day presso BigMat Edidforniture
PUBBLICITA' AMIU