Campagna olearia, il prefetto di Barletta-Andria-Trani riunisce il comitato per la sicurezza dell'oro giallo

Si è riunito ieri il Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica presieduto dal prefetto Clara Minerva, al quale hanno preso parte il Procuratore della Repubblica di Trani, il Presidente della Provincia nonché Sindaco di Andria, il sindaco di Barletta, l’Assessore alla polizia locale del Comune di Trani, il sindaco di Canosa di Puglia ed i vertici provinciali delle forze dell’ordine.


In apertura, alla presenza dei rappresentanti della Capitaneria di Porto di Barletta, del Comando provinciale vigili del fuoco di Bari, della nona zona polizia di frontiera, dell’Autorità di sistema portuale del Mare Adriatico Meridionale, dell’Ufficio delle dogane, dell’Asl Bt e dell’Ufficio di sanità marittima, Aerea e di frontiera di Manfredonia, su unanime parere favorevole dei convenuti, il Prefetto ha approvato il piano provinciale “Cristoforo Colombo” per il porto di Barletta che definisce la cornice delle misure finalizzate a prevenire e contrastare atti terroristici condotti in ambito marittimo e portuale, attuando un puntuale coordinamento tra le varie autorità decisionali in linea con quanto stabilito dalla normativa nazionale ed internazionale e nel rispetto delle primarie competenze che l’ordinamento affida al Ministero dell’Interno in materia di tutela dell’ordine e della sicurezza pubblica e di difesa civile.


Sono state approfondite poi alcune problematiche relative ai profili della sicurezza nelle campagne con specifico riferimento alla ormai prossima campagna olearia. In particolare, il Prefetto ha richiesto una intensificazione dell’attività di vigilanza e controllo del territorio, con il concorso dei consorzi delle guardie campestri, per prevenire e contrastare i furti di olive nelle campagne, mentre è stata riconfermata la specifica pianificazione, che negli anni precedenti ha consentito di acquisire notevoli risultati, per la prevenzione ed il contrasto al fenomeno delle rapine in danno di autotrasportatori di olio d’oliva.


Nell’occasione, il Prefetto, in vista del termine del proprio mandato alla guida della Prefettura di Barletta-Andria-Trani, ha inteso porgere il suo sentito ringraziamento ai rappresentanti delle amministrazioni locali e delle forze di polizia per la preziosa opera di collaborazione e sinergia offerta. Non poche sono state, infatti, le problematiche di natura sociale e di ordine pubblico sulle quali la Prefettura è stata chiamata ad intervenire, risolte con grande attenzione e rispetto di tutte le componenti intervenute, in quanto sempre affiancata dall’opera di conoscenza e mediazione offerta dai sindaci, dai rappresentanti delle forze dell’ordine e dalle varie componenti della società civile.

CONDIVIDI
PUBBLICITA' Le Lampare

Notizie del giorno

Processo derivati, dal Tribunale di Trani tre condanne. Assolti in dodici, fra cui l'ex ministro Passera Giornata mondiale diritti dell’infanzia e dell’adolescenza, Emiliano: «Schieratevi dalla parte giusta, e darete senso alla vita» Arriva il nuovo Prefetto della Barletta-Andria-Trani: «Priorità, la sicurezza della società civile» Lavoro per giovani immigrate, aderisce al progetto anche la Provincia di Barletta-Andria-Trani Servizi pubblici a Trani, affidate anche le ultime minigare del 2017 Via alla refezione scolastica a Trani. E si collauda il nuovo sistema a prova di «furbetti». Montessori, confermato slittamento a lunedì prossimo Festa dei diritti dell'infanzia, e la villa di Trani si colora di gioia Tonno «spiazzato»: Trani, arrivano i mezzi del film e trovano le auto degli incivili che non rispettano l'ordinanza Trani fra politica e veleni, Barresi controreplica a Bottaro: «Lasciamo fuori le famiglie da questa vicenda» Fdi Trani, Simone confermato segretario. E Lima a Bottaro: «Su Barresi chiarisca in consiglio» Mercoledì prossimo si riunisce il consiglio comunale di Trani. Cinque punti all'ordine del giorno Barletta ferma e raggiunge la Fortitudo, Juve Trani batte Bari e le tallona AGGIORNATO. L'Adriatica si rilancia subito a Bari, Aquile ko con Giovinazzo. Trani maschile in casa con Turi Vigor in affanno e in dieci, ma non molla: Trani-Fasano 1-1 Draghi Bat, sonora sconfitta a Potenza Cinema Impero di Trani, la programmazione della settimana Oggi alla Croce bianca di Trani conferenza sull'agroalimentare Oggi, a Trani, la quarta lezione della scuola di formazione politica: “Il particolare rapporto tra giustizia e politica” Il regista Bruno Colella presenta il nuovo film a Trani: appuntamenti, oggi e domani, presso Impero, Dino Risi e Liceo De Sanctis Palazzo Beltrani, visitabile fino al 30 novembre la mostra di Friman Raylven. Tutte le info Auser Trani, riprende il corso di bigiotteria. Prima lezione, mercoledì prossimo Mercoledì alla Petronelli di Trani un giorno di festa per tutti i bambini tra arte e creatività, "Nessun parli" Palazzo Beltrani, giovedì concerto jazz “Re-imagine” “Odio ergo sum: le parole sono armi?”. Terzo appuntamento di “Conoscere per cambiare” alla biblioteca di Trani giovedì prossimo “Una voce per Maria”: venerdì nella chiesa di santa Chiara di Trani la terza edizione della rassegna di cori Quali prospettive per l'informazione regionale della Rai? Martedì 28 novembre convegno a Trani A Trani domenica prossima "CioccolArges", vendita di presepi di cioccolato per beneficenza Biblioteca di Trani, ogni lunedì appuntamento per bambini con "Lune di storie" «Umile tra noi»: il nuovo numero del Giornale di Trani è dedicato al nuovo arcivescovo Sistema Trani, Barresi conferma: «Su mio marito, Bottaro dichiarò il falso durante l'interrogatorio» Sistema Trani, Bottaro querela Barresi: «Spiacente, ma non doveva farne una questione di famiglia» Dichiarazioni Barresi, Trani a capo: «Bottaro chiarisca tutto, anche in consiglio comunale» Dichiarazoni Barresi, M5s all'attacco del sindaco di Trani: «Denunci, altrimenti si dimetta» Commissione sulle banche, valutazioni in corso del Csm sulla nomina del Pm di Trani Michele Ruggiero Un mese a Natale? Il pensiero va già all'estate: Trani, ecco come sarà la Baia del pescatore Comune di Trani, urgono rinforzi: tre bandi di mobilità per quattro posti. Ne avrà bisogno, soprattutto, l'Ufficio tecnico
PUBBLICITA' Woodcenter