Sosta a pagamento e il «festival delle due città». Trani a capo: «A quale titolo si è proposta la società di Spoleto che gestisce il servizio a Bisceglie?»

«È vero che una delle società dell’Ati che gestisce la sosta a pagamento a Bisceglie, la AJ Mobilità Srl di Spoleto, ha protocollato una proposta di project financing per la gestione della sosta a pagamento nella nostra città, compreso il parcheggio della stazione? E, qualora fosse vero, vorremmo sapere che nesso abbia l’iniziativa intrapresa dalla società umbra con la volontà di togliere ad Amet la gestione dei parcheggi per affidarla ad una società privata». È il quesito posto al sindaco dal capogruppo di Trani a capo, Aldo Procacci, negli interventi preliminari dell’ultima seduta del consiglio comunale. «Il sindaco non c’era», sottolinea Procacci, «e siccome non abbiamo ricevuto alcuna risposta neanche dagli assessori presenti, riformuliamo pubblicamente la domanda, sperando di ricevere una risposta celere e pubblica da parte del sindaco».

«Quello che stiamo leggendo e ascoltando su questa vicenda», aggiunge il portavoce del movimento civico, Antonio Procacci, «è alquanto incredibile. Bottaro si lamenta dei presunti scarsi risultati di Amet nella gestione del servizio, però ammette in tv di non aver voluto far mettere i parcometri all’azienda di proprietà del Comune, che probabilmente con questo strumento avrebbe fatto incassare molti più soldi al Comune stesso, e questo perché vuole affidare il servizio ad una società esterna. Possibilmente una società che, guarda un po’, prenda in carico anche il parcheggio sotterraneo della stazione attraverso un project financing. In tutto questo la maggioranza che fa? C’è un consigliere, Amoruso, che legge qualche foglio portato in Consiglio da un sindacato e cade dalle nuvole, come se le cose scritte lì sopra svelassero chissà quale mistero. Non solo: lo stesso consigliere accusa Amet, società amministrata da uomini messi lì dal sindaco che lui sostiene, sindaco che peraltro rappresenta il socio unico di Amet stessa, di non aver mai presentato il piano industriale. C’è un altro consigliere, De Laurentis, che dice di essere fermamente contrario all’esternalizzazione del servizio di gestione dei parcheggi, ma che conclude il suo intervento esprimendo una banalissima speranza che il sindaco possa condividere il fatto che il servizio  possa continuare ad essere gestito da Amet. Sindaco che, di contro, giorni prima ha pubblicamente detto che il servizio andrà all’esterno, senza se e senza ma. Ma insomma, a che gioco stanno giocando? Fortuna che il 31 dicembre è alle porte e finalmente le maschere saranno gettate. Intanto, però, vorremmo avere risposta al quesito posto dal nostro capogruppo in Consiglio comunale: è vero o non è vero che c’è una società che ha già protocollato un project financing per la gestione dei parcheggi a pagamento? E qualora fosse vero, ci troviamo di fronte a dei veggenti, avendo previsto con largo anticipo le intenzioni del sindaco?».

CONDIVIDI
PUBBLICITA' Avicola Colangelo

Notizie del giorno

Trani religiosa, riviviamo anche la Processione dei Misteri Rapine a portavalori, la Polizia di Stato arresta 5 persone. Operazione anche a cura degli uomini di Trani Apertura di un Caf a villa Guastamacchia, i dubbi di Fratelli d'Italia Trani Liste d'attesa, la Asl Barletta-Andria-Trani: «La nostra attenzione è massima» Rimozione del tetto in amianto sull'ex Supercinema di Trani, martedì i lavori. Le indicazioni per i residenti È in edicola il nuovo numero del Giornale di Trani: «Vuoti, e a perdere» Dipendente comunale con doppio lavoro? Il tribunale di Trani accoglie il ricorso di Sergio De Feudis Trani, liquami sulla spiaggia di Colonna. La video-denuncia del consigliere Barresi Pasqua, Pasquetta e “ponti”: intensificate le attività della Polizia ferroviaria Diabete: anche in Puglia le rilevazioni verranno fatte tramite tecnologia flash Trani religiosa, il racconto dell'intensa notte dell'Addolorata. E, al ritiro, la processione devia per non disturbare il riposo di Nerone Settimana santa, le celebrazioni presiedute dal vescovo di Trani nell’Arcidiocesi Questa mattina, a Trani, la mostra "Impronte dell'anima" Trani, la zona umida di Boccadoro sarà aperta a Pasqua, Pasquetta, il 25 aprile e il 1mo maggio. Tutte le info AGGIORNATO. Pasqua e Pasquetta: cosa visitare a Trani Pasqua, Pasquetta e ponte del 25 aprile a Trani: gli orari della Ztl sul porto Polo museale di Trani, da oggi al 5 maggio la mostra di santi e Madonne in campana Al via il primo concorso fotografico “Le processioni della Settimana santa a Trani”. Iscrizioni entro martedì Volley donne: Adriatica Trani impegnata oggi nella Final Four di Coppa Puglia Cinema Impero di Trani, la programmazione della settimana Santo Graal di Trani, domani tributo a Stevie Wonder “Il genio, 500 anni di meraviglia”: a Trani, fino al 30 giugno, la nuova mostra su Leonardo Da Vinci Trani, prosegue la mostra di Mimmo Rotella “SeriDécollages” Oggi, a Trani, l'evento «Spazio ce n'è» Trani, il bilancio si voterà martedì 23 aprile. 26 i punti all’ordine del giorno Trani religiosa, nella messa in Coena Domini c'è ancora la lavanda dei piedi. Foto e video di una notte di intenso raccoglimento Contraffazione, le Fiamme gialle di Puglia sequestrano 3 milioni di articoli Pasqua, Pasquetta e "ponti": Trani tra le dieci mete in Italia più gettonate dai camperisti Vuole giocare con la palla del bimbo, ma il cane lo travolge e lo ferisce: Trani, attimi di paura in villa comunale Spese di rimozione dei rifiuti dalla costa: la Regione concede a Trani 48.000 euro Stagione balneare alle porte, le capitanerie di porto pugliesi disciplinano già la sicurezza sulle spiagge «La valorizzazione del patrimonio culturale?»: per gli studenti del “De Sanctis” di Trani, «un gioco da ragazzi» Trani, al via le riprese del cortometraggio «Dog days»
PUBBLICITA' Progetto Udito