Estorsioni a Trani, da Bitonto il verdetto finale: sette condanne ed un'assoluzione. Riconosciuto il metodo mafioso per tutti

Il Gup di Bari, Rosa Anna Depalo, ha emanato le sentenze al termine del rito abbreviato, celebratosi nell'aula bunker di Bitonto, che vedeva alla sbarra otto imputati della banda degli estorsori di Trani oggetto di due diverse operazioni- denominate Point Break 1 e 2 -, unificate in un unico procedimento penale nell'ambito del corposo fascicolo aperto dalla Direzione distrettuale antimafia di Bari, in collaborazione con la Procura della Repubblica di Trani.

Il verdetto è di sette condanne ed una assoluzione. La pena maggiore, di 5 anni e 4 mesi di reclusione, è stata inflitta all'albanese Irir Gishti, difeso da Mario Malcangi e Domenico Loprieno. Per il capo della banda, Vito Corda, in quanto collaboratore di giustizia, il giudice ha disposto 4 anni e mezzo. Suo fratello, Giuseppe, difeso Malcangi e Loprieno, è stato condannato a 3 anni e mezzo.

Fra gli altri sodali, 4 anni e 8 mesi a Nicola Pecorella, mentre il fratello, Pasquale, è stato assolto. Entrambi sono stati difesi dall'avvocato Claudio Papagno, legale anche di Michele Di Feo, condannato a 3 e 8 mesi.

Nicola Petrilli, difeso da Angelo Scuderi ed Ernesto Pensato, è stato condannato a 3 anni, mentre Pasquale Pignataro, in quanto collaboratore di giustizia, ha avuto 4 anni e 4 mesi.

Il pubblico ministero della Dda, Giuseppe Maralfa, ha chiesto ed ottenuto il riconoscimento dell'aggravante del metodo mafioso per tutti i condannati.

Le sue richieste andavano da 2 anni e 8 mesi a 8 anni di reclusione: rispetto a quelle il giudice, ha aumentato le condanne di Vito e Giuseppe Corda e Nicola Petrilli, e ridotto quelle degli altri imputati.

Agli imputati veniva addebitato il reato di estorsione pluriaggravata in concorso, con l'aggravante del metodo mafioso ed altri capi di accusa. Le estorsioni oggetto dell'inchiesta, una consumata e le altre tentate, riguardarono attività della ristorazione, imprenditoriali, del settore immobiliare e lapideo.

Sono ben 17 le parti offese, fra imprenditori e cittadini a vario titolo, oggetto delle estorsioni. A Bari il Comune di Trani non è stato parte civile, in quanto la richiesta era stata respinta dal Gup, mentre a Trani lo è stato.

CONDIVIDI
PUBBLICITA' Progetto Udito

Notizie del giorno

Decreto sicurezza, nel fronte degli oppositori c'è anche l'amministrazione comunale di Trani Efficientamento energetico, dalla Regione 5 milioni per i plessi Bovio e Baldassarre. E il sindaco di Trani ringrazia l'ex assessore Capone Trani, allagamenti al PalaAssi: impegno di spesa urgente di 9.000 euro Trani, bus urbani fino in fondo: nuove fermate nelle vie Tolomeo e Borsellino Piano urbano della mobilità sostenibile, il Comune di Trani si affiderà all'Università di Tor Vergata “Ambarabà Riciclocò”: visitabile la mostra alla “Papa Giovanni” di Trani Cerignola travolge una Juve Trani incompleta e distratta: 70-90 Trani-Brindisi 0-3, Scaringella: «Loro forti, ma noi condannati dagli episodi» Sibilano allo scadere regala un punto d'oro: Trani-Chieti 1-1 Trani è un rullo compressore: vince anche a Barletta . Domenica prossima Coppa Puglia Santo Graal di Trani, giovedì prossimo ritorna "Il cervellone" "Venerdì a teatro" all'Impero di Trani, prossimo appuntamento il 1mo febbraio con "Ecco la sposa" È in edicola il nuovo numero del Giornale di Trani: «Nuova era» Cinema Impero di Trani, la programmazione della settimana “La libertà di stampa per una rinnovata coscienza civile”: incontro giovedì prossimo nella biblioteca di Trani Passaggio a livello di Trani, il movimento civico per il sottopasso invita i consiglieri a un incontro previsto sabato prossimo Al “Vecchi” di Trani, fino a sabato prossimo, la “Settimana della cultura scientifica e tecnologica” A Trani, sabato prossimo, presentazione del saggio «Fellini e il doppiaggio» Riparte "Jazz e dintorni" a Trani: primo appuntamento, venerdì prossimo con Ron Trani religiosa, il programma della festa di san Ciro, medico eremita e martire. Si parte domani “Tre preti per una besciamella”: la prima di “Venerdì a teatro” a Trani registra il tutto esaurito Polizia locale di Trani, l'anno scorso 5.000 multe in meno rispetto al 2017. I principali numeri diffusi in occasione della festa di San Sebastiano Polizia locale di Trani, il bilancio del comandante a San Sebastiano: «Lavoriamo fra difficoltà e sacrifici, ma senza mai girarci dall'altra parte» Polizia locale di Trani, come saranno utilizzati i soldi delle multe? L'assessore: «Pista ciclabile, varchi, strade e segnaletica» Trani tradita dalla pioggia: salta cabina elettrica e i blackout rovinano il sabato sera
PUBBLICITA' Incos